Facchinetti è un “cacciatore di talenti”

Francesco-Facchinetti-575x3831Francesco Facchinetti ha voluto cambiare pelle e ripartire con due progetti. L’ex di Alessia Marcuzzi insieme a “We are presidents” ha lanciato un nuovo singolo “Il mondo è qui”.

Si è trasformato anche in ‘cacciatori di talenti’ : “E’ una passione che devo avere ereditato dal mio mentore Claudio Cecchetto. Per me è stato un vangelo di consigli. Primo: questo non è un lavoro, ma una missione, un viaggio da cui non si può più tornare indietro. Secondo, tanta fatica non si fa per il risultato ma per il gusto di fare”, ha spiegato a Vanity Fair, e i risultati sono arrivati: “Sì e ne sono felice. Con la mia società abbiamo lanciato gente come Chiara Biasi, fashion blogger friulana di 23 anni che con la sua linea di costumi oggi dà lavoro a sette persone; Frank Matano, fenomeno di YouTube che a novembre sarà nel film di Paolo Ruffini; Nesli, che fino a tre anni fa viveva ancora nel sottobosco e a cui io ho semplicemente fatto da “amplificatore””.

Francesco non fa il manager: “Mi pongo più come un fratello maggiore: vai avanti tu, io ti sto dietro”.

E’ sereno, forse pure perché è tornato dietro una consolle a fare dance: “Con due amici, Poul e Manuel, ho messo su un trio di musica elettronica, e in 5 mesi abbiamo fatto due canzoni che hanno scalato la classifica House.net e abbiamo preso a girare i club di tutto il mondo. Siamo stati anche al Paradiso di Amsterdam, dove sei mesi prima avevano suonato Lady Gaga e i Coldplay… Si rende conto?”. In Italia “stiamo facendo un tour per locali, è un genere che sta esplodendo anche qua da noi. Tra sei mesi l’elettro entrerà a pieno nelle radio italiane, già oggi molti ragazzi non cantano altro: pensi che uno l’altro giorno mi ha fermato per strada salutandomi con “Ciao Oz”. Mi conosceva solo per quello”.
Anche suo padre è contento: “Quando abbiamo suonato in Brianza, portando in piazza quasi 3mila persone – in Brianza dico – non poteva crederci: “Non è vera, tutta questa gente l’hai pagata tu”, mi disse. Ma la vera fan di casa è la mia nonna. Lei ascolta sempre Steve Aoki, il dj giapponese che fa stage diving: ogni volta che mi vede mi chiede di farle ascoltare “quello col canotto””.

In futuro Francesco non esclude un ritorno al piccolo schermo: “Sono sempre a disposizione della rete per cui ho un’esclusiva, Raidue: io sono un soldato, faccio quello che mi viene chiesto, senza troppe domande . Di programmi che “mi starebbero bene” ce ne sono, vedi Un minuto per vincere, che feci comprare proprio io ed è stato ben condotto da Nicola Savino o The Voice. Ma il massimo sarebbe condurre un programma con qualcuno “all’opposto”, che so, un confronto generazionale con Pippo Baudo, o magari con Antonella Clerici. Mamma mia, con lei sì che faremmo ridere”.

Written By
More from la redazione

Marilyn Monroe, 10 cose che forse non sapete

Il primo giugno 1926 fa nacque la bimba destinata a conquistare il...
Read More