La moda italiana, premiata ai British Fashion Awards

Quattro dei quindici premi dei British Fashion Awards – i più importanti premi della moda del Regno Unito, consegnati lunedì sera alla Royal Albert Hall di Londra – sono andati a stilisti e aziende italiane: Pierpaolo Piccioli, direttore artistico di Valentino, è stato scelto come stilista dell’anno; Miuccia Prada ha ricevuto il premio alla carriera; Gucci quello per il marchio dell’anno, ritirato dal direttore creativo Alessandro Michele, mentre il suo amministratore delegato Marco Bizzarri è stato scelto come miglior uomo d’affari per il terzo anno di seguito.

Il premio per i migliori accessori è andato a Demna Gvasalia, direttore creativo di Balenciaga; quello come modella dell’anno a Kaia Gerber (la figlia di Cindy Crawford); quello per lo streetwear di lusso al marchio Off White di Virgil Abloh; quello per la moda maschile a Craig Green e quello per la moda femminile a Clare Waight Keller, direttrice artistica di Givenchy. Waight Keller forse la ricorderete: è la stilista che ha disegnato l’abito di nozze di Meghan Markle, ora Duchessa del Sussex: ed è stata Markle a consegnarle il premio, indossando un suo fasciante abito nero che metteva in rilievo il pancione (Markle è incinta del suo primo figlio con il principe Harry).

Alla cerimonia hanno partecipato quattromila ospiti, tra cui celebrità ed esponenti della moda britannica e non solo. Tra gli altri c’erano anche Brooke Shields, Penélope Cruz, Uma Thurman, Jerry Hall, Kate Moss, Kylie Jenner, David e Victoria Beckham.

La Redazione

Tags from the story
, ,
Written By
More from la redazione

”Presentato il primo portatile con il 5G incorporato”

Quest’anno è davvero il grande anno della tecnologia, lo abbiamo anticipato di...
Read More