Documentario su Vivienne Westwood

A descrivere Vivienne Westwood davanti alle telecamere è Andreas Kronthaler, nonché l’uomo che la stilista ha sposato nel 1992 e il cui nome, dal 2016, presenzia sull’etichetta delle sue creazioni.  Andreas riassume in una frase cosa parlerà il documentario:  Punk, Icona, Attivista. Verrà pubblicato nei cinema italiani dal 20 febbraio, attraverso il punk il regista Lorna Tucker, traccia i contorni professionali e privati di Vivienne, grande icona della moda inglese, che dagli esordi negli Anni 70 a oggi non ha mai smesso di far parlare di sé. La sua vita non è sempre stata facile. Nel corso di 40 anni di carriera ha dovuto fare fronte a frustrazioni, derisioni e difficoltà finanziarie, ma ha sempre scelto di restare un marchio indipendente.

Nella pellicola la vediamo:  in missione nel Circolo Polare Artico con Greenpeace e in studio mentre crea le collezioni, durante le riprese di una campagna ambientalista contro il fracking e mentre partecipa agli opening delle sue nuove boutique di Parigi e New York.  Una designer autodidatta che ha saputo trasformare la moda in impegno ambientale e l’impegno ambientale in moda, e prima ancora, la moda in messaggi punk e i messaggi punk in moda.

Written By
More from la redazione

Controtempo Theatre CYRANO DE BERGERAC di E. Rostand, in scena il 16 settembre alla Reggia di Caserta

La Compagnia Controtempo theatre, fondata e diretta da Venanzio Amoroso, Danilo Franti...
Read More