Debutta A Villa Domi Il Docu-Film “Migranti 1950”: Attore Protagonista Lorenzo Crea,Regia Di Lorenzo Crea

La maestosità di Villa Domi, dimora settecentesca eretta su una delle colline dominanti il Golfo di Napoli, si appresta nella serata di giovedì 31 gennaio ad ospitare la proiezione del docu-film Migranti 1950, un progetto di An.Tra.Cine. nel 2016, che ha visto la regia di Enzo Acri e come protagonista Lorenzo Crea.
Migranti 1950 offre uno spaccato dell’epocale esodo risalente al dopoguerra negli USA di coloro che versavano in condizioni socio-economiche precarie, spinti dal “sogno” di una vita migliore ma al tempo stesso fornisce uno spunto interessante per affrontare ed analizzare la complessa realtà dell’attuale fenomeno della “migrazione” di interi popoli che, a prescindere dalla speranza di acquisire un lavoro che assicuri una vita dignitosa per se stessi e le loro famiglie , tentano di fuggire a dittature sanguinarie e atrocità di ogni genere. Il debutto del docu-film presso Villa Domi, proprietà Domenico Contessa, è stato inaugurato da un dibattito moderato da Maridì Vicedomini con relatori Alessandra Clemente, Assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Napoli, il regista Enzo Acri, Lorenzo Crea, attore protagonista, Giuseppe Palmieri, sindaco del Comune di Roscigno (SA) dove è stato girato il film.
Tanti gli amici ed ospiti accorsi per la proiezione di “Migranti 1950”, tra questi il Tenore Giuseppe Gambi accompagnato da Laura Migliaccio(pianista e cantante), il fotografo Roberto Minini(sosia italiano ufficiale del leader gruppo britannico U2, Bono Vox), il fotografo napoletano Maurek Poggiante “testimonial” degli eventi mondani campani. La riprese dell’evento a cura di Alfredo Mariani con “Dive&Divi” e la fotografia di Umberto Raia. La serata si conclude con un lauto buffet di prodotti tipici campani offerti agli invitati grazie al servizio impeccabile dell’entourage di Villa Domi ed il taglio della torta.
La Villa, in cui aleggia l’antico splendore di un tempo, testimonia il passaggio di grandi artisti come Mozart, Celeste Coltellini e ancora Francesco Ierace ed è oggi destinata ad accogliere ricevimenti di grande prestigio, a cui sicuramente apporterà il fascino dell’indimenticabile.

 

a cura di Maria Parente

Tags from the story
,
Written By
More from la redazione

Sarà l’aeroporto più tecnologico del mondo

Situato a Changi, all’estremità orientale di Singapore, è stato nominato quest’anno “miglior aeroporto...
Read More