PAUSA PER LO SHOW ADRIAN

Immagine correlata

Pare che Celentano abbia una bronchite, secondo i medici curante e che quindi per due settimane non potrà ‘’guidare’’ Aspettando Adrian. Anche se si pensa che i motivi possano essere altri. Con l’approdo a Mediaset, si era capito che il pubblico non aveva apprezzato quello ‘’creato’’ da Celentano. Dalla prima sera lo share si fermò al 20%, fino ad arrivare a meno del 10% nelle altre puntate. Nelle ultime puntate però, probabilmente era già malato, infatti non si fece ne vedere e ne sentire, mettendo quindi al suo posto: Max Tortora, con l’inserimento di questo personaggio si è capito che qualcosa stava andando ancora peggio. Nelle prime puntate aveva proprio giocato sulla sua presenza nello show, si vece vedere in carne e ossa senza parlare.  Ha cercato di aggiustare un po’ la cosa nella terza puntata cantando il suo cavallo di battaglia, Io non so parlar d’amore, ma comunque non ha servito a far salire gli ascolti. Dulcis in fundo, è arrivata questa sospensione per due settimane, e poi si vedrà, anche se mancano ancora cinque puntate per finire la serie. Nonostante però come detto prima che se non c’è stato nelle ultime puntante, Adriano aveva lasciato il timone a Max Tortora e che lo poteva fare anche qualcun altro senza che il reality andava in pausa, come Giovanni Storti, Nino Frassica e Natalino Balasso.  Purtroppo quando si mette in testa un progetto, nulla lo può fermare. Ci ha messo dieci anni per creare una serie animata giudicata da molti infantile e con un linguaggio vecchio rispetto al mondo dell’animazione. Ma a lui non importa, considera Adrian, l’eroe che lotta contro la dittatura per salvare il mondo. Per realizzarlo sono stati impiegati molti soldi, addirittura un esborso di una quindicina di milioni da parte di Mediaset. Uno sforzo che si è trasformato in un grande casino. Aspetteremo il finale di questa stagione con ‘’ansia’’.

Written By
More from la redazione

Internet, cambiamenti in vista

Internet in Europa non sarà più lo stesso. Il parlamento europeo ha...
Read More