Cosa succede al nostro cervello quando stiamo con i cuccioli

Per quale motivo quando vediamo un cucciolo spesso abbiamo una grande voglia di abbracciarlo e coccolarlo? Secondo la scienza le caratteristiche infantili di un cucciolo innescano meccanismi innati di affetto e di cura.

Queste caratteristiche sono note come segnali infantili e stimolano i sentimenti di attaccamento e ricompensa proprio come avviene tra una madre e il proprio figlio.

Secondo alcuni studi quindi quando una donna si trova di fronte ad un cucciolo i suoi stimoli cerebrali creano un meccanismo di protezione esattamente come avviene nei confronti di un figlio.

Questo effetto genera anche un comportamento che porta la persona ad esempio a parlare al cucciolo in modo buffo: si tratta del baby talk ossia il modo in cui gli adulti comunicano con i bambini, una modalità che facilita l’apprendimento delle parole e che aumenta l’attività cerebrale nei bambini.

Ma per quale motivo questo non avviene con altri animali? La risposta potrebbe essere legata all’ossitocina un ormone cruciale per la sfera affettiva. È stato dimostrato che guardare negli occhi un cucciolo di cane favorisce il rilascio di questo ormone, di conseguenza si viene a creare un’empatia tra la persona e il cane da sempre considerato il miglior amico dell’uomo.

Ma per i cani avviene la stessa cosa? Il sentimento sembra essere reciproco. Quando il cucciolo sente l’odore del suo amico umano si innescano meccanismi nel suo cervello che lo portano ad essere in sintonia con lui.

È il motivo per cui i cani sono in grado di capire lo stato d’animo di una persona.

Rosa Catapano

La Redazione

Written By
More from la redazione

VII Edizone del Premio Ambasciatore del Sorriso

Napoli: Iannelli bandisce la VII Edizione del Premio Ambasciatore del Sorriso Dopo...
Read More