Le spiagge più belle tra Piano di Sorrento e Massa Lubrense

Come ogni anno, la Campania si rivela essere la prima regione del sud per numero di bandiere blu assegnate, con tre new entry, tra cui Piano di Sorrento e Sorrento. Vediamo quali sono le spiagge più belle della penisola sorrentina.

Partiamo proprio da Piano di Sorrento, situata proprio al centro della costa sorrentina, con un clima talmente favorevole che gode di turismo durante tutto l’anno. Le spiagge di Marina di Cassano e di Caterina Beach offrono ai visitatori acque limpide e punti di ristoro a pochi metri dal mare. Un piccolo porticciolo attrezzato per le imbarcazioni da diporto e da pesca rende questi luoghi ancora più suggestivi.

Sorrento, altra new entry tra le bandiere blu 2018, non ha bisogno neanche di presentazioni. Nota per essere una delle città più belle e decantate del mondo, Sorrento offre ai turisti non solo arte, cultura e buon cibo, ma anche spiagge dal mare turchese e natura incontaminata. I Bagni della Regina Giovanna hanno la caratteristica di essere una spiaggia di scogliera rocciosa naturale a picco sul mare. Raggiungerla può essere difficoltoso, a causa degli scogli lisci, ma, visto il panorama che vi troverete davanti, ne vale assolutamente la pena. E poi ci sono le spiagge di San Francescola Solara, la Spiaggia di Puolo, tutte con acque cristalline e vista sull’incantevole golfo di Napoli.

Una delle spiagge più frequentate dai napoletani è quella dello Scrajo, a Vico Equense, che vanta la presenza di acque termali che si riversano nel mare, per un trattamento di bellezza completamente naturale.

Le spiagge di Marina del Cantone e di Recommone a Nerano sono meta per i turisti di tutto il mondo, soprattutto per chi ama la natura selvaggia e incontaminata e per chi ama fare sport come il windsurf, data la natura ventosa della zona.

La Baia di Ieranto, invece, è una delle spiagge più caratteristiche di tutta la costa sorrentina, con la sua sabbia fine, i ciottoli bianchi, la folta vegetazione e un mare cristallino. Qui non ci sono stabilimenti balneari e si può arrivare solo via mare o tramite alcune escursioni organizzate via terra.

Nella riserva Marina Protetta di Punta Campanella, c’è un suggestivo fiordo naturale, il Fiordo di Crapolla, nel territorio di Massa Lubrense. Questa piccola baia è raggiungibile solo tramite mare o percorrendo un sentiero con una scalinata di circa 700 gradini, numerati con mattonelle in ceramica dipinta.

Rosa Catapano

La Redazione

Written By
More from la redazione

Rai 3 ci propone il primo film di Alessandro Siani da regista!

Stasera Rai 3 ci propone un film divertente, una commedia ‘’Il principe...
Read More