business su armi e droga

foto presa dai social

Tra i business più remunerativi delle mafie c’è, oltre al traffico di armi e droga, anche quello degli esseri umani, nonchè degli sbarchi clandestini.

Tutto ciò è stato stabilito grazie ad una relazione della Dia, che attesta come accordi e collaborazioni tra associazioni malavitose italiane e straniere permettono tale business.

C’è da dire che, ogni area geografica ha un suo modo di agire, ad esempio nel Sud Italia ad agire sono i gruppi stranieri, ma dopo aver ricevuto il consenso delle organizzazioni mafiose della zona.

Questi, sono solo alcuni dei reati commessi dalla criminalità straniera in Italia.

Sulla base delle ultime indagini della Dia, su organizzazioni criminali calabresi, si evince che a far parte di tali organizzazioni sono figure imprenditoriali asservite.

Nel narcotraffico mondiale mantengono un loro ruolo le ‘ndranghete, sempre secondo quanto afferma la Dia.

Parlando invece delle organizzazioni siciliane, La morte di Totò Riina ha aperto una nuova fase delicata e complessa sulla criminalità siciliana.

<<La scelta del suo successore>>, afferma la Dia, <<sarà alquanto difficile, in quanto dipenderà da schieramenti, alleanze e rapporti di forza>>!

Luca Filipponi

La Redazione

Written By
More from la redazione

“Napoli that’ammore”: al via i casting per la nuova edizione del format ideato da Pasquale Capasso

Parte da Volla(NA) e precisamente presso il “Likeat- bar&grill“in via Lufrano, il...
Read More